.
Annunci online

folliepreferenziali Le Rêveur Fou
Cerca

Feed

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

----------------

:: ABOUT ME ::

Mi chiamo Luca e sono nato a Napoli il 18/09/1985. Sono un tipo socievole. Mi reputo una persona sensibile e mi definisco romantico. Credo nella serietà, nella sincerità e nella fedeltà. Nella vita credo che spesso sia meglio essere contro corrente. Sono uno studente di Scienze Politiche, sono un ex dj ed animatore e mi occupo di altre cose, collaboro con l'organizzazione di un festival, "Una Voce in Campania", ho realizzato siti web ed elaborazioni grafiche, per semplice passione. Sono appassionato di musica e cinema. Amo anche viaggiare, scrivere, leggere e stare con gli amici. Benvenuti nel mio mondo!

----------------


@lucabianco9

----------------

:: IX Mesca ::
Dilwica
Io
Roby
Skizzidimare
Kalì
Torakiki
Patafrulli
Keshya
Toleno
Ombra
ApeGiulia
Vetro
Conte
Ofyp
Mora76
Corpolibero
LaCarezza
Bluesbloggerblues
Raissa
Napolino
Luigi
Ananasso
Jericho
Camomillo
Piero

----------------

BlogItalia - La directory italiana dei blog
segnala il tuo blog su blogmap.it

Directory Qui Blog Italiani


5 ottobre 2007
DIARI
...
Mille pensieri vagano nella mente...
...In una dimensione dove il tempo passa...
...Scandito dalle parole di una canzone...

Ho provato ad immaginare il progresso
Come una grande anima malata
Una enorme concatenazione di cause ed effetti
Grandi numeri e probabilità infinitesimali
Come certe albe di Roma
La cui luce elenca piano gli alberi
Così la linea del progresso si espande
Trasformando i colori delle cose in uno solo
Il bianco
Ho provato ad immaginare il progresso
Come masse di uomini che si spostano
Rincorrendo equilibri impossibili
Mescolando il colore di una bandiera
Con il rumore elettrico di un fast food
Io confondo il bene con i beni
E mi disperdo la coscienza in sensi unici
Guarderò il progresso da lontano
Per esserne affascinato e non coinvolto fino in fondo
Non vedo un altro modo per salvare l’entusiasmo
In questo mondo
Dove ognuno tende ad inseguire
Solo l’ideale di se stesso
Moltiplicando il senso del potere
Ricercando il compromesso
Eppure noi viviamo nel progresso
Lo utilizziamo per ascoltarci
Per accomaodarci, per salvare l’entusiasmo
E lo fraintendiamo con la cultura dell’immagine
Del corpo, dell’apparenza

Ne occupiamo le frequenze,
e ci serviamo di certe sue estensioni
fino a rimanerne abbronzati
perchè può sostituire anche la luce del sole
e la ricerca di un Dio

Così, d’istinto, cerchiamo protezione
E poniamo distanze tra l’ieale di noi stessi
E tutto il diverso
Moltiplicando il senso del potere,
ricercando il compromesso.
Guarderò il progresso da lontano
Per esserne affascinato e non coinvolto fino in fondo
Non vedo un altro modo per salvare l’entusiasmo
In questo mondo
Dove ognuno tende ad inseguire
Solo l’ideale di se stesso
Moltiplicando il senso del potere
Ricercando il compromesso
Mi piace immaginare un altro punto dell’universo
Opposto al nostro
Dove un uomo divaga sul progresso del suo mondo
Da una finestra ricavata
In mezzo a una metropoli
(Tiromancino - Il progresso da lontano)



permalink | inviato da folliepreferenziali il 5/10/2007 alle 20:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
17 maggio 2007
DIARI
...Strade...
Comunque vada vado via
in questa notte taglio col coltello il buio tutto intorno
tanto so che quando torna il giorno
sarà solo il ricordo di qualcosa che avrei avuto ed ho perso
dovunque vado sono via
e chiedo alle mie mani di fermare il battito del cuore
perchè il mio cervello non sopporta più il rumore
che mi porta indietro al tempo in cui le ore passavano leggere
e mi riperdo

Ci sono strade che di notte le distingui solo per l' odore dell' asfalto
non sei sicuro di esserci mai stato ma sei sicuro che ci stai tornando
ci sono strade luminose srade senza voce ed altre invece senza il tempo
non sei sicuro di esserci passato ma sei sicuro che ci stai vivendo
Qualsiasi siano le distanze fra due punti diversissimi ed opposti fra di loro
disperati come missili sparati verso cieli lontanissimi
al di là delle galassie dentro a un buco nero
Ci sono strade che somigliano alle vite che percorri tutte in un momento
non sai capire dove sei arrivato ma sei sicuro che ora stai correndo


(Tiromancino)



permalink | inviato da il 17/5/2007 alle 16:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
13 ottobre 2006
DIARI
Corpo a corpo
...Stanco di vedere le parole che muoiono,
stanco di vedere che le cose non cambiano,
stanco di dovere stare allerta ancora,
respirare l'aria come lama alla gola...

...Andare a piedi fino a dove non senti dolore,
solo per capire se sai ancora camminare.
Il mondo è un corpo coperto di lividi,
i miei pensieri sempre più vividi...

(Subsonica - Corpo a corpo)



permalink | inviato da il 13/10/2006 alle 12:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
13 settembre 2006
DIARI
Voglio...
...voglio svegliarmi quando voglio
da tutti i miei sogni...

...voglio volere tutto cosi
voglio riuscire a non crescere
voglio portarti in un posto che
tu proprio non puoi conoscere
voglio tenere qualcosa per me
per me...

...voglio volere
io voglio un mondo all'altezza dei sogni che ho
voglio volere
voglio deciderlo io se mi basta o se no
voglio volere
voglio godermela tutta fin quando si può...

...voglio non dire mai "è tardi"
oppure "peccato"
voglio che ogni attimo
sia sempre meglio di quello passato...

(da Voglio volere del Liga, parole che parlano di e per me...)




permalink | inviato da il 13/9/2006 alle 12:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia
  




IL CANNOCCHIALE